Morning routine in 21 giorni

#morningroutine

Oggi vi scrivo in un orario davvero insolito per me che non sono mai stata eccezionalmente mattiniera, ma ultimamente sto cercando di impostare una nuova visione della mia vita e per farlo devo passare anche attraverso una sveglia puntata all’alba.

E’ testato che il nostro corpo per assumere una abitudine e farla sua ha bisogno che questa venga ripetuta almeno 21 giorni di seguito: il nostro DNA pare sia impostato per preservarci e lo fa inducendo la nostra mente a rifiutare tutte quelle attività che possono essere potenzialmente stancanti, pericolose, faticose, ecc…

L’unico modo per forzare il blocco è fare leva sulla “volontà”, imponendo al nostro DNA – che si è evoluto nei secoli, a partire da quando si pativa la fame e il freddo nelle caverne – di digerire qualcosa che lui non vorrebbe: è così per il cibo, per il movimento e per tutte le abitudini salutari che, però, a lui non piacciono.

Io ho iniziato a svegliarmi presto: non ancora quanto vorrei, ma cerco di arrivarci gradualmente.

Questo è stato il primo step e lo sto facendo da 4 giorni (oddio… così poco!!!), il prossimo passo, sempre molto graduale, sarà iniziare a fare un po’ di stretching mattutino e, perché no, di meditazione.

In realtà, questo è già il terzo passo che io sto facendo: il primo è stato modificare le mie abitudini igieniche, spostando la doccia giornaliera alla sera, prima di dormire.
Quando ho iniziato, credevo che ci sarei riuscita facilmente, ma non è stato così: nella quotidianità i piani sono spesso stravolti da situazioni, eventi, persone che, inevitabilmente, ci condizionano.
Spesso mi sono trovata a lottare contro me stessa perché era tardi, ero stanchissima e non avevo proprio alcuna voglia di infilarmi sotto un getto d’acqua: questi momenti sono cruciali perché se li superi… hai svoltato.

Oggi la doccia prima di dormire per me è un’abitudine e non ci rinuncerei mai, ma per acquisire questa abitudine ho avuto un bel da fare!!!

Il secondo passo è stato, invece, cominciare un graduale ed inesorabile decluttering dentro casa e nella mia mente: ho iniziato dal frigo, poi è stato il turno della cucina, della dispensa, della sala da pranzo, dei bagni e della laundry. Tra poco toccherà alle camere da letto e agli armadi.

Anche in questo caso, l’idea di disfarmi di “cose” è stata dura da digerire: io, che conservavo persino i confetti dentro le bomboniere, sono arrivata al punto di eliminare (buttando, vendendo o regalando) tutto ciò che non mi occorre… e, per quanto sia stato difficile impormi questo modo di fare, ora mi sento molto più leggera.

La meraviglia dell’essere umano sta nel suo libero arbitrio e nel libero esercizio della volontà: se canalizziamo questa volontà nella strada verso il benessere, otterremo grandi risultati.

Foto di Maddi Bazzocco su Unsplash

4 pensieri riguardo “Morning routine in 21 giorni

  1. Anch’io adoro fare la doccia prima di dormire, perché mi rilassa e quindi mi concilia il sonno. Riguardo alla forza di volontà a cui fai riferimento nel tuo post, c’è stato un episodio significativo della tua vita in cui ritieni che abbia giocato un ruolo decisivo?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...